Un’associazione fra gli amatori

Diverse persone fra coloro che visitano il nostro sito e ricevono la nostra newsletter ci hanno chiesto se intorno al sito stesso e al piccolo staff che ci lavora ci fossero delle iniziative aperte a tutti e/o un gruppo di persone con cui incontrarsi per scambiare opinioni o informazioni sul tema dell’uso alimentare delle piante spontanee. Abbiamo sempre risposto che non c’era, ma viste le sollecitazioni che ogni tanto riceviamo ci siamo resi conto che si poteva comunque proporre qualcosa per rispondere a questo bisogno. Al di là ovviamente della vita sui social, dove non mancano gruppi di interesse su questo tema, qualcuno anche molto numeroso, ma che non proponiamo per gli stessi motivi (che spieghiamo in altre  pagine del sito) per i quali non abbiamo inteso abbracciare la fede 2.0. Oltremodo pensiamo che in quest’ambito, ancor più che in altri, valga la pena di continuare pratiche di stretta condivisione umana.
Abbiamo così deciso di proporre a tutti coloro che possono essere interessati la costituzione di una associazione e abbiamo elaborato una bozza di statuto. La bozza è naturalmente aperta a ogni possibile modifica e aggiustamento, anche se è sufficientemente strutturata dal punto di vista tecnico-giuridico.
Considerato che non possiamo impegnare il tempo che non abbiamo, essendo il nostro libero ormai quasi totalmente assorbito dal sito, proponiamo a coloro che sono interessati alla costituzione di questa associazione di contattarci via mail manifestando la loro disponibilità a farne parte, e soprattutto, se si ha tempo e desiderio, la disponibilità a dare una mano nella gestione che una associazione, ancorché piccola, comporta. Noi non possiamo assumerci ruoli o compiti gestionali, anche se sulla base di una consolidata esperienza organizzativa in materia di associazionismo e volontariato, possiamo senz’altro aiutare l’associazione con indicazioni e consigli. Per arrivare alla costituzione proponiamo questo percorso: 1. Una prima fase in cui attraverso il nostro sito si possono raccogliere le manifestazioni di interesse e le disponibilità, in un numero minimo sufficiente per la costituzione di una associazione e l’elezione dei primi organi sociali; 2. Un incontro con e fra le persone interessate per parlarsi e conoscersi (incontro conviviale, in un fine settimana, in ristorante o agriturismo della zona); 3. Fase operativa propedeutica alla costituzione dell’associazione, per decidere tempi e modi e gli eventuali emendamenti alla proposta di statuto; 4. Momento costitutivo. Naturalmente sarà necessario un po’ di tempo, dal momento che non ci si conosce e vi sono distanze fisiche (diamo per scontato la rapidità dei contatti via mail). Va tenuto conto che per ovvi problemi logistici l’area in cui proponiamo di operare, almeno all’inizio per trovarsi, interessa la Brianza e il Nord Milano.